Fatto in Bottega

Ancora tre giorni per visitare Fatto in Bottega, un’iniziativa nata con Vito Olive di OliveArte in rame, Vito Pugliese di Maioliche Pugliese, Sante Musa de I Lumi del faso, Nicola e Donato Neglia di Luminarie di arredo. In collaborazione con l’Associazione U’mbracchie, Trackdesign e Ceramiche Cinzia Fasano, con la partecipazione di Jasmine Neglia di Ja Ja Nè.

L’Associazione U’mbracchie ospiterà Christmas Market al Museo all’interno del Museo della Casa alla Fasanese, un’iniziativa nata per far conoscere l’attività degli artigiani che lavorano con e sul territorio di Fasano e contribuire alla valorizzazione del centro storico partecipando agli eventi organizzati in occasione delle feste di Natale.

«Fatto in Bottega nasce dalla voglia di sperimentare una collaborazione che ci permetta di valorizzare le produzioni di ognuno attraverso il confronto e lo scambio. Siamo tutti giovani, o per età anagrafica o per inizio dell’attività, abbiamo voglia di raccontarci al territorio e di contribuire ad arricchirlo. Condividiamo questa visione con Vito Ventrella e l’Associazione U’mbracchie, che da anni si occupa di valorizzare il centro storico di Fasano, per questo l’opportunità di organizzare un primo appuntamento nel Museo della Casa alla Fasanese ci ha entusiasmati. Abbiamo pensato alla formula del market natalizio perché siamo convinti che il museo sia un luogo da vivere, dove poter conoscere la storia del territorio fasanese ma anche le storie delle persone che qui vivono e ci lavorano. È un’occasione per incontrare chi vorrà venire a trovarci, raccontare come lavoriamo e far conoscere i nostri prodotti. Arredi e complementi unici, realizzati a mano con lavorazioni artigianali dalla raffinata qualità tecnica ed estetica. Prodotti in rame, ceramica, legno, tessuti e acciaio cor-ten.»

Fatto in Bottega e Associazione U’mbracchie 

CHRISTMAS MARKET AL MUSEO

Museo della Casa alla Fasanese

da sabato 15 dicembre a domenica 06 gennaio

orari di apertura 18.00/20.30

Aggiornamenti su fb evento: Fatto in Bottega

Art director e responsabile comunicazione Valentina De Carolis

Annunci

MOSTRA ULTRACERAMICA AL CASTELLO DI CONVERSANO

L’11 novembre si è inaugurata al Castello di Conversano (BA) la mostra ULTRACERAMICA, organizzata dalle Delegazioni ADI Associazione per il Disegno Industriale di Campania, Puglia & Basilicata e Sicilia e sarà visitabile fino al 06 gennaio 2019.

Progettisti e aziende sono stati chiamati a proporre dei progetti capaci di mettere in risalto le capacità produttive di queste regioni. Il risultato sono oggetti che fanno tesoro del bagaglio storico e tradizionale di questo materiale, che accompagna l’uomo da tempi immemorabili, ponendolo nella condizione di rispondere alle esigenze contemporanee. Attraverso la sperimentazione di forme, decori e tipologie, i progettisti e le aziende hanno proposto complementi d’arredo, sculture e oggetti per il food che mettono in luce una produzione raffinata e di alto valore progettuale e tecnico.

Il mio progetto: Pignate realizzato da Ceramiche Cinzia Fasano

Il mio progetto è un set di tegami in terracotta riproposti in 4 formati impilabili, con una linea ispirata alla classica pentola in ghisa di Sarpaneva e realizzati al tornio in argilla rossa e vetrina trasparente. Un progetto che parte dalla tradizione Grottagliese e strizza l’occhio alle linee nordiche concretizzandosi in una serie di oggetti utili, pensati per essere vissuti.

Tradizionalmente chiamati pignate o cocci, i tegami di terracotta sono oggetti che fanno parte della nostra cultura gastronomica. La cottura in tegami di terracotta è uno dei metodi più antichi, che trova la sua massima espressione nelle cotture lente, a fiamma bassa, perché la terracotta accumula il calore e lo distribuisce lentamente esaltano i sapori e rendendo quasi del tutto superfluo l’utilizzo dei grassi, migliorando così la nutrizione.

IMG_6521
Pignate design Valentina De Carolis made by Ceramiche Cinzia Fasano

Virtual Tour

A raccontare la mostra anche il virtual tour realizzato da Dimensione3

Virtual-Tour

Il rinascimento della ceramica

Come è cambiata la ceramica negli anni e come alcune delle sue forme hanno rivoluzionato il nostro vivere, dalla tavola all’arredamento, dal design all’arte. Si pensi anche alle decorazioni che da sempre hanno accompagnato la ceramica, artistiche, ricamante a mano, o anche in versione 4.0 riproposte all’ultima edizione di Ecomondo piastrelle fatto con l’olio di soia e decorate in modo avveniristico, e in più possono un domani essere smaltite come rifiuto domestico. Come sempre la visione, la tecnologia e l’innovazione sono di aiuto ai progettisti che pur rimanendo legati alle tradizioni del proprio territorio riescono a pensare, e re inventare nuove forme, con materiali a base ceramica avanzati, e con una frammistione e abbinamenti a materiali nuovi e con delle performance notevoli, che mettono ancora più in rilievo la storia e la duttilità di un materiale come la ceramica che ha da sempre accompagnato l’evoluzione dell’uomo.

La mostra ULTRACERAMICA 2018, vuole essere un manifesto di un nuovo immaginario per l’industria italiana dove esistono la virtuosa contaminazione tra lavoro artigiano ed economia globale. Richard Sennett nel suo “L’uomo artigiano” ci ha ben raccontato che è nei momenti difficili che un’intuizione forte può dare senso e concretezza a bisogni diffusi, e l’accoppiata designer-progettista/artigiano-ceramista perseguono una ricerca dell’opera quasi perfetta, del buon lavoro fatto con arte, intelligenza, sapienza manuale e conoscenza. Molti grandi architetti e designer si sono cimentati a lavorare con la ceramica, ne cito uno a me caro che ho studiato e che ancora oggi mi stupisce per la sua grande passione per questo materiale: Giò Ponti, ideatore del Premio Compasso d’Oro nel 1954 e che ADI, dopo averlo ricevuto da Rinascente nel 1964, ne cura l’organizzazione e ne garantisce l’imparzialità. C’è un vero e proprio rinascimento della ceramica ad opera delle regioni del SUD con comparti straordinari, mentre al NORD questa lavorazione si è quasi persa, e quindi ULTRACERAMICA vuole mettere in risalto tutte queste peculiarità e queste immense possibilità di lavorazione e di decorazione partendo dallo studio delle tradizioni del territorio.

Roberto Marcatti
Presidente ADI Delegazione
Puglia e Basilicata

 

Design Date

Lunedì 09 luglio 2018 abbiamo iniziato un nuovo percorso di collaborazione. Partiamo da Fasano, la mia città, che ci ha accolti con entusiasmo aprendo le porte al dialogo sui temi dello sviluppo locale ed internazionale attraverso il design.  Sono stati firmati due Protocolli d’intesa tra Comune di Fasano, ADI Associazione per il Disegno Industriale e AISBL – IDE International Design Expeditions.

Due associazioni che si occupano di diffondere la cultura del design a livello nazionale ed internazionale hanno siglato un Protocollo d’Intesa con il Comune di Fasano, nell’ottica di programmare e realizzare iniziative ed attività finalizzate alla valorizzazione del territorio fasanese dal punto di vista economico, sociale, turistico e culturale con una particolare attenzione alla promozione internazionale della Città di Fasano. Obiettivi dell’Intesa saranno l’organizzazione di iniziative sul tema del Design, del Food Design e dello Sviluppo Internazionale promuovendo congiuntamente un’azione formativa sul territorio consistente in eventi, comunicazioni e workshop.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci auguriamo che la capacità di guardare oltre, immaginando sviluppi a lungo termine, del Sindaco Francesco Zaccaria, dell’Assessore Luana Amati e del Delegato alla valorizzazione internazionale del territorio Pier Francesco Palmariggi, siano di esempio e di stimolo per tutte le amministrazioni comunali e, soprattutto, che le aziende sul territorio accolgano con la stessa energia positiva le attività che costruiremo.

Il design è un prezioso strumento per i territori, per le imprese e per i cittadini, non si occupa soltanto di prodotti, ma lavora mettendo in relazione l’uomo e l’ambiente, con la ricerca, l’innovazione e l’ingegnerizzazione, nel campo del progetto, della produzione, della comunicazione, della distribuzione e della formazione, per dare funzionalità, valore sociale, significato culturale ai beni e ai servizi distribuiti sul mercato.

Siamo certi che la ricchezza si trovi nei posti più nascosti e che, nel mondo globale, i più preziosi siano i posti più intimi. Perché è dalle periferie e dalla collaborazione che nascono gli esperimenti di futuro che generano progetti importanti.

DESIGN-DATE_invito.png
ADI Associazione per il Disegno Industriale è un’associazione senza scopo di lucro che si propone di incidere sulle tecniche, sulla tecnologia e sui cicli industriali per dare impulso alla ricerca e all’innovazione sostenibile, a nuovi linguaggi estetici, a nuovi comportamenti, al progresso sociale e scientifico, in ambito nazionale e internazionale. Riunisce dal 1956 progettisti, imprese, distributori, scuole, università, storici, giornalisti intorno ai temi del design: progetto, produzione, comunicazione, distribuzione, formazione e il suo scopo è contribuire allo sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico.
ADI ha, tra le iniziative in corso, lanciato un’azione di riflessione, ricerca, definizione e promozione della produzione dei lavori dei propri associati in materia di Food Design, con la costituzione di una Commissione Food che ha redatto il “FOOD DESIGN MANIFESTO”, mettendo in programma una serie di iniziative ed eventi volti a mettere in risalto le mille sfaccettature delle relazioni esistenti tra Food, Design ed Architettura e a come il processo di “progettazione” di un prodotto alimentare, dalla sua concezione, alla sua industrializzazione e distribuzione, attraverso il Design, possa condurre alla stretta identificazione con un territorio, sino a giungere alla modifica del territorio stesso, tramite l’Architettura.

AISBL (IDE) International Design Expeditions, invece, è un’organizzazione internazionale nata con l’intento di mettere la creatività al centro dello sviluppo sostenibile ed ha come obiettivo quello di creare un processo di sviluppo che metta in connessione i più talentuosi giovani designer al mondo con le imprese locali capaci di una visione lungimirante e globale.
Ha come obiettivo quello di organizzare spedizioni internazionali che avranno come focus l’innovazione. Le spedizioni saranno organizzate in diversi Paesi e tra questi sono state individuate le regioni della Puglia e della Basilicata.

Fasano è stata scelta per ospitare parte degli eventi in programma durante i cinque mesi di spedizione, che vedranno i designer, provenienti da tutto il mondo, impegnati in una residenza che gli permetterà di lavorare con le aziende locali per progettare e produrre prodotti destinati al mercato internazionale.

Partners dell’iniziativa anche il Politecnico di Bari e ADI Associazione per il Disegno Industriale Delegazione Puglia & Basilicata

Présentation Puglia & Basilicata 2018

AISBL (IDE) International Design Expeditions si adopera a divulgare la cultura del design come trampolino di lancio per le imprese e i territori che cercano la crescita attraverso l’innovazione e l’Internazionalizzazione, lavorando a supporto dello sviluppo locale per produrre una nuova generazione di innovatori con una visione globale ma capaci di risolvere problemi locali con i partner locali, attraverso l’esperienza diretta.

Servizio su: TG7 del 10/07/2018 al minuto 24

 

Per candidare la tua azienda o per ricevere maggiori informazioni:
Valentina De Carolis
Commissione Territoriale ADI Index Puglia & Basilicata
Team IDE International Design Expeditions Puglia & Basilicata
mob.: +39 349 7444805
mail: info@valentinadecarolis.com

 

Shopping bag Art9 nel bookshop del primo bene FAI in Puglia

Il 7 Aprile si è tenuta una grande festa per l’inaugurazione del primo bene FAI Fondo Ambiente Italiano in Puglia, l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate  a Squinzano è stata riaperta al pubblico dopo oltre due anni di restauri che hanno interessato l’edificio, splendido esempio del Romanico pugliese, e soprattutto gli eccezionali affreschi risalenti al XII secolo.

In questo splendido luogo hanno trovato una nuova casa le Shopping bag Art9 la Costituzione scelte per essere inserite tra i prodotti venduti nel bookshop dell’Abbazia.

 

#shoppingbag  #art9  #lacostituzione  #valentinadecarolis  #design #tessuti  #stampaserigrafica  #pugliadesignstore  #bari  #home  #minimal #geometrie #shop #store #architecture #architettura #designer #interiordesign #home #living #puglia  #artigianato  #weareinpuglia  #lecce  #abbaziacerrate  #santamariacerrate  #fai  #fondoambienteitaliano

SHOPPING BAG LA COSTITUZIONE

Il 12 dicembre a Spazio Murat, in collaborazione con il Comune di Bari, si è inaugurata la mostra “Il Viaggio della Costituzione”, promossa da Palazzo Chigi –
Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione del 70° Anniversario della Carta Costituzionale. La tappa di Bari è dedicata all’Articolo 4, per sottolineare la necessità del Diritto al Lavoro, con approfondimenti multimediali, filmati storici, e i commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni.

Questa occasione mi ha permesso di presentare allo staff responsabile del progetto le Shopping Bag della serie LA COSTITUZIONE, progetto nato nel 2012 proprio dalle parole di Benigni. Ispirata dal suo racconto sulla stesura della Costituzione Italiana e sui 12 principi fondamentali sui quali si basa, mi sono sono soffermata a riflettere su quanto sia fondamentale conoscere.

“Si difende ciò che si ama e si ama ciò che si conosce”

Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente Onoraria FAI Fondo Ambiente Italiano.

Così sono nate le mie shopping bag. La borsa per la spesa diventa messaggero, anche gli oggetti più comuni possono raccontare facendosi carico di ricordare l’importanza del testo della Costituzione Italiana e il valore degli uomini e delle donne che l’hanno scritta.

 

 

In edizione speciale anche un versione dedicata all’Articolo 4 in occasione della mostra in corso. Le shopping bag sono realizzate a mano con tessuti recuperati e stampate in serigrafia, in vendita al Puglia Design Store in Piazza del Ferrarese a Bari.

 

#ilviaggiodellacostituzione #anniversario #cartacostituzionale #repubblicaitaliana #presidenzadelconsigliodeiministri #articoloquattro #dirittoallavoro #bari #spaziomurat #conferenzastampa #inaugurazione #exhibition #approfondimenti #filmatistorici #commenti #robertobenigni 

#filet #details #dettagli #lacostituzione #art4 #art9 #valedec #valentinadecarolis #ceramics #ceramichegrottaglie #ceramica #handmade #handcraftmanship#colors #design #designaddict #puglia #weareinpuglia #designlovers #decor #homestyle #tradition #creativity #homi #homimilano #decor #art #plates #tableart #interiordesign #interior #stories #handcrafted

#valentinadecarolis #pugliadesignstore

Con debou.it ad Homi Milano

FILET, COCOON, DETTAGLI

Con debou.it ad Homi Milano dal 15 al 18 settembre nello spazio DAUNOACENTO a cura di gumdesign

Realizzati da Ceramiche Cinzia Fasano Grottaglie Cinzia Fasano pad. 18, stand H19

Info e vendita www.debou.it

#dettagli  #valedec  #valentinadecarolis  #ceramics #ceramichegrottaglie  #ceramica  #handmade  #handcraftmanship #colors  #design  #designaddict  #puglia  #weareinpuglia  #designlovers #decor  #homestyle  #tradition  #creativity  #homi  #homimilano  #decor  #art  #plates  #tableart  #interiordesign  #interior  #stories  #handcrafted

Puglia Crossing Identities, Salone del Mobile di Milano

Grande successo per la mostra Puglia Crossing Identities al Salone del Mobile di Milano, un concentrato di creatività che reinterpreta tradizioni, ricettività e accoglienza, vestendo di innovazione e funzionalità mobili e oggetti di arredo.

Per la mostra in esposizione la mia nuova collezione di vasi Cocoon, realizzati dalla bottega di Cinzia Fasano di Grottaglie. Un set di contenitori in ceramica realizzati al tornio e intagliati a mano, smaltati a “mozzetto” con due colori: il bianco, presente in tutti i formati, è abbinato di volta in volta al giallo, arancio, beige e verde bottiglia. Colori vividi e brillanti che si sposano ad ogni ambiente portando un tocco di personalità. I contenitori possono essere utilizzati all’interno o all’esterno e i fori permettono di appenderli, per contenere oggetti o ospitare fiori. Ogni pezzo, proprio come i bozzoli di crisalide, presenta piccole differenze date dalla tecnica di realizzazione e dalla smaltatura volutamente imperfetta, per rendere ogni pezzo unico.

 

Puglia Crossing Identities ha presentato trenta progetti totalmente made in Puglia ed esposti per la prima volta al Salone Internazionale del Mobile, a Milano dal 4 al 9 aprile 2017, nella mostra voluta dalla Regione Puglia in collaborazione con FederlegnoArredo Eventi Spa e con ADI l’Associazione per il Disegno Industriale -Sezione Puglia e Basilicata, Politecnico di Bari e i distretti produttivi Puglia Creativa e Legno Arredo Pugliese.
Tutti i prodotti nascono grazie ad un percorso di collaborazione tra 36 designer pugliesi e 22 imprese, gli uni hanno creato e gli altri hanno prodotto arredi e complementi ispirati al tema dell’accoglienza e della ricettività turistica. La mostra inaugurata il 5 aprile a Milano (Fiera Milano Rho, pad. 18 – stand C02-C06) dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e dall’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone è stata visitabile fino al 9 aprile.

 

Una definizione di ospitalità pugliese è affidata nel catalogo della mostra a 7 personaggi noti a livello internazionale. Sono l’attore e regista Michele Placido, il fisico Antimo Palano, l’imprenditore Vincenzo Divella, la giornalista di moda e fashion designer Anna Dello Russo, l’architetto Fabio Novembre, l’art Designer Peppino Campanella e l’attore Michele Venitucci.

Gli oggetti nel progetto espositivo curato dallo studio di architettura “Migliore+Servetto Architects” sono inseriti all’interno di nove diversi scenari: cinema, memoria, musica, paesaggio, poesia, profumi, sport, sapori e tempo che uniscono immagini, proiezioni e prodotti in scene che riprendono comportamenti abitativi legati al tema dell’incontrare nel contesto regionale pugliese.

Per chi non ha potuto visitare il nostro stand Puglia Crossing Identities al Salone del Mobile.Milano consiglio il tour virtuale realizzato Dimensione Tour:

Visita lo stand