Filet at Food Genius Academy for Design Week 2016

“The hands embroider on the network and the drawing make it precious. Memories that evoke feelings, making them eternal. What is alive in them becomes tradition.”

“Radici” reach into the past and rediscover customs and traditions, with a modern perspective. Design frees the past which resides in all of us: rituals present in our memory, traditions which are in our blood, roots that keep us tied to our land of origin. “Radici” is a collection of objects, materials and forms produced by young designers. It tells the history of our culture and origins. It is a journey into the culinary traditions of our country- an invitation to rediscover the food memories during the tasting of dishes prepared by the staff of Al Cortile, the restaurant of Food Genius Academy. Smells, tastes and memories … Sunday family lunch, snacks brought to school, Grandma’s recipes : comfort food “Italian style”.

Radici on facebook

Thursday 14 April
Free Entry at 18:00
“RADICI – food memories”
at Food Genius Academy
avenue col di Lana 8 – 20136 Milano
Info: +39 0289093079 – info@foodgeniusacademy.com
on fuorisalone.it

On Homify: 10 originales bancos de madera

Insieme : Muebles de Valentina De Carolis_designer

La madera tiene la particularidad de poder combinarse y adaptarse a otros materiales perfectamente. Es muy generosa en ese aspecto .Esta línea de bancos de patas de madera con asiento tejido en diferentes texturas y materiales nos muestra la originalidad estética y la  creatividad del diseño en su máxima funcionalidad. Vemos un objeto que equilibra con el ambiente sin dejar de tener en cuenta su lado práctico y más confortable. Nadie puede negarnos que este esterillado nos remonta a los antiguos muebles de la abuela donde el mimbre se tejía en tramas únicas.

On Homify

Homify profile

let’s print! #laserinn #wasp​ #clay #‎stampa3D‬ ‪#‎makers‬

A Laserinn​ la WASP​ e il suo un innovativo sistema di estrusione per argilla che permette di realizzare facilmente prototipi e manufatti riuscendo a riprodurre anche le geometrie più complesse.
Let’s print! con Alessandro Altamura, Michele Pantaleo e Mario Padolecchia a Laserinn

Le mie ceramiche su Primato Pugliese

Da qualche giorno le mie ceramiche sono sul portale di Primato Pugliese. Grazie a Crispino Lanza, attento osservatore dello scenario Pugliese che ha scelto di inserirmi tra i “primati” della nostra terra.

Valentina De Carolis/Primato Pugliese

Primato Pugliese è una lente d’ingrandimento sui gesti attenti e lenti dei maestri.
Primato Pugliese vuole catturare i fotogrammi delle lunghe giornate in cui le dita, scrupolosamente, seguono gli orli ed intagliano le sfumature agrodolci del legno. L’artigianato è il risultato di un’addizione di movimenti antichi che hanno viaggiato nel tempo, portando con sé il bagaglio della storia e dell’attenzione.

L’artigianato è le facce dell’umanità che sceglie ancora di costruire, utilizzando gli strumenti e la pazienza, godendo del tatto dei materiali, dell’odore delle polveri, delle trame delle tessiture, che si annodano e si sciolgono sotto le dita.

Tutto questo deve essere raccontato, per comprendere quanto valore abbia la costruzione di un’opera d’arte.

Primato Pugliese nasce dalla passione per il design dei prodotti di qualità, creati artigianalmente e con caratteristiche di unicità. Il suo obiettivo è quello di diventare bandiera aperta sul territorio nazionale ed internazionale della cultura artigiana pugliese e di essere un luogo dove far convergere il talento di tutte le maestranze eccellenti, attraverso veri e propri Atelier virtuali.” dal sito

 

Design & food da Eataly a Bari

Per la prima volta design & food da Eataly.

L’evento, organizzato a Bari, presenta due donne: me e la mia collega IdaKia.

In esposizione e vendita le mie ceramiche: Dettagli_Minareto, Opuntia, Filet e una rivisitazione dei tradizionali Pumi proposti in due colori. Gli eco accessori in carta e le cluth in polipropilene fatte a mano realizzati con il gruppo DecadeLab e le shopping bag “La Costituzione”.

Vi aspettiamo per tutto il mese al primo piano dello store!

 

On Design For 2015

I miei vasi Minareto e Palazzo Pezzolla della collezione Dettagli per Design For 2015.

Oggetti creati frugando con gli occhi alla ricerca di piccoli, invisibili Dettagli.

I dettagli di alcuni storici palazzi riprendono vita in una collezione di ceramiche fatte a mano. Vasi dalle tonalità vivaci da assemblare in diverse composizioni, rappresentazione tridimensionale delle geometrie del pavimento, dei soffitti e dei decori, per dare vita a composizioni geometriche modulari.

Design For è un libro-catalogo che nasce nel 2011 da un’idea di Promote Design per mettere in contatto designer e aziende. In particolare, proponendo alle aziende delle valide idee progettuali, si cerca di anticipare la richiesta di creatività proveniente dal mercato. Il tema dei progetti è principalmente il prodotto d’arredo. La redazione effettua la selezione dei migliori progetti in base a quelli che maggiormente approfondiscono le tematiche odierne di uso, ponendo sempre attenzione alla qualità progettuale, all’estetica ed alla producibilità.

 

Design For 2015 è il quarto capitolo di una storia, che parla di persone e oggetti e di come può nascere un prodotto di design. In un panorama in cui la sinergia tra designer e aziende è ormai condizione primaria nel circuito del design, l’iniziativa di Promotedesign.it, si fa ancora più trasversale.

Per quest’anno, il libro-catalogo mette in luce 300 concept di 150 progettisti internazionali presentati con oltre 1500 immagini, e contenuti speciali. Per la prima volta, si vede la diffusione sia in versione cartacea sia digitale, con i testi in italiano e inglese. All’interno del volume trovano spazio, inoltre, immagini ed interviste inedite, biografie e approfondimenti speciali dedicati ad aziende affermate nel settore design come Bosa, Gufram e Pedrali, e a designer di fama internazionale del calibro di Adriano Design, Giovanni Levanti e Makio Hasuike.

Ultima grande novità del Design For 2015 sarà quella di coinvolgere 15 designer selezionati, tra i quali ci sono anch’io, tra i partecipanti che potranno seguire gratuitamente il workshop progettuale di food design. Questa iniziativa sarà coordinata da Paolo Barrichella, food designer internazionale, primo a pubblicare la teoria del Food Design in Italia, e oggi, grazie ai risultati delle sue ricerche, è uno dei più accreditati opinion leader in materia; a questo intervento si affiancherà quello dell’azienda bergamasca Mogi, operante nel settore del caffè, nata dall’idea di Monica e Gianluigi ispirati da una lunga tradizione di famiglia.

Anteprima Design For 2015

Nel team di Laserinn

Da qualche mese ho iniziato una nuova esperienza lavorativa come Ricercatrice Prototipi e Design a Laserinn, Valenzano (Ba).

Con molto entusiasmo sono entrata a far parte di un team definito “Un Innovation Campus, una fucina di idee, un cantiere di rivoluzione creativa.

Siamo trenta talenti neoassunti fra ingegneri, biologi, designer, comunicatori, chimici, architetti, informatici, fisici e lavoriamo in un Open Space, cuore pulsante di Laserinn. Il nostro compito è produrre idee e progetti, sostenere la nascita di nuove startup,  progettare workshop e seminari cavalcando le onde di un mercato globale in pieno fermento.

“Siamo un centro di innovazione tecnologica, formazione e consulenza, un acceleratore,  un makerslab, un vero micro ecosistema dell’innovazione.”

Dal sito Laserinn

Open_1

Open_2

Open_3

Open_4

Dove
Laserinn Km. 3 Strada Provinciale Casamassima
Valenzano, BA 70010 – Italy

PREMIAZIONE OFFICINE TAMBORRINO

Una serata dedicata alla cultura, un momento di confronto sul design contemporaneo, ieri (14/06/2014) alle Officine Tamborrino.

Una tavola rotonda che ha visto il susseguirsi di interventi sul tema “Identità locali e linguaggi globali. Il design strategico, progetto e leva per l’internazionalizzazione per un confronto sulle prospettive di sviluppo del Made in Italy nel mondo”.

Durante la serata si è tenuta la premiazione per il contest AntA 2013 che mi ha vista vincitrice, per questo ringrazio la giuria per questo riconoscimento per me molto importante per due motivi in particolare: il primo, quello più ovvio, è l’onore di essere stata selezionata come vincitrice. Il design non ha scopo di esistere se non si confronta con un pubblico. La parte cruciale è riuscire a trasmettere l’IDEA e renderla riconoscibile. Quando il tuo lavoro viene riconosciuto da professionisti quali i componenti della giuria diventa motivo di orgoglio.

In secondo luogo, ma non per minor importanza, ringrazio la Scaffsystem che con il marchio Officine Tamborrino ha aperto i suoi orizzonti alle proposte di noi giovani designer, permettendoci di dialogare con un’azienda in grado di ascoltare e di mettersi in gioco sul piano della cultura e dello sviluppo di nuovi prodotti capaci di raccontare la loro esperienza attraverso gli occhi dei designer che collaborano con loro.

ImmagineImmagineImmagine