Fatto in Bottega

Ancora tre giorni per visitare Fatto in Bottega, un’iniziativa nata con Vito Olive di OliveArte in rame, Vito Pugliese di Maioliche Pugliese, Sante Musa de I Lumi del faso, Nicola e Donato Neglia di Luminarie di arredo. In collaborazione con l’Associazione U’mbracchie, Trackdesign e Ceramiche Cinzia Fasano, con la partecipazione di Jasmine Neglia di Ja Ja Nè.

L’Associazione U’mbracchie ospiterà Christmas Market al Museo all’interno del Museo della Casa alla Fasanese, un’iniziativa nata per far conoscere l’attività degli artigiani che lavorano con e sul territorio di Fasano e contribuire alla valorizzazione del centro storico partecipando agli eventi organizzati in occasione delle feste di Natale.

«Fatto in Bottega nasce dalla voglia di sperimentare una collaborazione che ci permetta di valorizzare le produzioni di ognuno attraverso il confronto e lo scambio. Siamo tutti giovani, o per età anagrafica o per inizio dell’attività, abbiamo voglia di raccontarci al territorio e di contribuire ad arricchirlo. Condividiamo questa visione con Vito Ventrella e l’Associazione U’mbracchie, che da anni si occupa di valorizzare il centro storico di Fasano, per questo l’opportunità di organizzare un primo appuntamento nel Museo della Casa alla Fasanese ci ha entusiasmati. Abbiamo pensato alla formula del market natalizio perché siamo convinti che il museo sia un luogo da vivere, dove poter conoscere la storia del territorio fasanese ma anche le storie delle persone che qui vivono e ci lavorano. È un’occasione per incontrare chi vorrà venire a trovarci, raccontare come lavoriamo e far conoscere i nostri prodotti. Arredi e complementi unici, realizzati a mano con lavorazioni artigianali dalla raffinata qualità tecnica ed estetica. Prodotti in rame, ceramica, legno, tessuti e acciaio cor-ten.»

Fatto in Bottega e Associazione U’mbracchie 

CHRISTMAS MARKET AL MUSEO

Museo della Casa alla Fasanese

da sabato 15 dicembre a domenica 06 gennaio

orari di apertura 18.00/20.30

Aggiornamenti su fb evento: Fatto in Bottega

Art director e responsabile comunicazione Valentina De Carolis

Annunci

In Italy design In Puglia

All’ottantesima edizione della Fiera del Levante nella mostra “In Italy design In Puglia“, una mostra-evento sull’unicità dell’Italia del fare e sul rapporto tra design e impresa. Puglia Design Store ha curato, in collaborazione con FederlegnoArredoRegione Puglia, l’esposizione “In Puglia”, una selezione di oggetti e designer capofila del design pugliese.

Tra i prodotti in esposizione le mie collezioni Dettagli, Dettagli _Minareto e Filet.

Filet at Food Genius Academy for Design Week 2016

“The hands embroider on the network and the drawing make it precious. Memories that evoke feelings, making them eternal. What is alive in them becomes tradition.”

 

“Radici” reach into the past and rediscover customs and traditions, with a modern perspective. Design frees the past which resides in all of us: rituals present in our memory, traditions which are in our blood, roots that keep us tied to our land of origin. “Radici” is a collection of objects, materials and forms produced by young designers. It tells the history of our culture and origins. It is a journey into the culinary traditions of our country- an invitation to rediscover the food memories during the tasting of dishes prepared by the staff of Al Cortile, the restaurant of Food Genius Academy. Smells, tastes and memories … Sunday family lunch, snacks brought to school, Grandma’s recipes : comfort food “Italian style”.

Radici on facebook

Thursday 14 April
Free Entry at 18:00
“RADICI – food memories”
at Food Genius Academy
avenue col di Lana 8 – 20136 Milano
Info: +39 0289093079 – info@foodgeniusacademy.com
on fuorisalone.it

Botteghe didattiche 2015 – A Bari, Artigianato Artistico, Moda e Design tra tradizione e innovazione

Dalla Mediateca di Confartigianato Imprese Nazionale :

“Lo scorso anno il National Geographic ha definito la Puglia ‘regione più bella del mondo’, un nuovo riconoscimento per questo territorio dagli scorci incantevoli che la mano dell’uomo ha reso ancora più prezioso e unico. Ma sotto questa veste antica, dominata da architetture mirabili, pietre dal candore abbagliante e ceramiche dai colori che sposano il cielo con il mare, batte un cuore giovanissimo che continuamente reinterpreta e innova le tradizioni di un tempo proiettandole nel futuro” (dal sito Confartigianato)

 

 

 

“Amarcord” cinquant’anni di I.S.A. a Monopoli

Il 14 novembre, alle ore 19,00, presso il castello Carlo V di Monopoli si inaugurerà “Amarcord, una mostra retrospettiva di oltre cinquanta opere d’arte tra le più rappresentative di questa storia”.
Tra le opere in esposizione le mie collezioni Filet e Minareto e le shopping bag “la Costituzione”.
Partecipare a questa mostra mi rende particolarmente orgogliosa, la mia formazione all’Istituto Statale d’Arte di Monopoli è stata preziosa. Nelle aule e nei laboratori dell’I.S.A. ho imparato a “sporcarmi le mani” e a vedere le mie Idee prendere forma. Alternare la teoria alla pratica, passare dalle aule ai laboratori, poter studiare e allo stesso tempo FARE, credo sia la formula migliore di apprendimento che si possa applicare.
L’intento di questa mostra è proprio rendere visibile l’espressione tangibile del valore di questa esperienza, per questo ringrazio il comitato organizzatore per aver voluto e organizzato questa esposizione.

“L’esposizione parte dalle opere dell’artista Enrico Accatino, primo direttore di quello che fu il germe dell’Istituto d’arte, per passare a quelle di Alberto Bona e di Luigi Russo, a cui si deve l’istituzione dell’I.S.A. a Monopoli. Difficile selezionare, catalogare e valorizzare perché tali e tante le testimonianze che meritavano di essere scelte, ma il comitato organizzatore ha cercato di individuare le più rappresentative e rilevanti delle esperienze di arte condotte in questi cinquant’anni. Ogni “pezzo” in esposizione è un “documento” di un vissuto, di un’esperienza artistica ed ha valore di testimonianza storica unica, ancor più significativa perché testimoniata da chi quelle opere le ha realizzate, o da chi ha assistito al loro prender vita. Oltre le opere, sono le memorie storiche viventi e i loro ricordi che hanno arricchito il racconto su questo cinquantennio, intrecciando, da più prospettive, i fili della storia della scuola.


Fino al 31 dicembre, sarà possibile visitare la mostra guidati da un catalogo curato dalle prof.sse De Toma e Pellegrini e realizzato nella veste grafica dalla prof.ssa Cavallo. L’importante e infaticabile lavoro del comitato organizzatore, presieduto dal Dirigente Scolastico prof. ing. Buonsante, e costituito dai proff. Cavallo, Ciaccia, Ciannamea, Castrignano, Cimaglia, De Toma, Grassi, Longo, Mascolo, Morea, Pellegrini, Pesce, Petrosillo e Quaranta è riuscito nell’intento: dare voce, attraverso queste opere, a cinquant’anni di storia, arte e bellezza.” (dal Il Tacco di Bacco)

Monopoli, Castello carlo V, dal 14 novembre al 31 Dicembre
Monopoli, Castello carlo V, dal 14 novembre al 31 Dicembre

da sabato 14 Novembre a giovedì 31 dicembre 2015
Monopoli (Bari)
Castello Carlo V
Lungomare Santa Maria – Largo Castello
17:00/20:00
ingresso libero
Info. 080/9303014

docu/film “Botteghe Didattiche”

Passione, costanza e sacrificio. Credere nei propri sogni e non abbandonarli mai. Essere curiosi, sperimentare. Questa è la “pozione magica” che muove gli animi dei designer che con me hanno preso parte al progetto Botteghe Didattiche.

Pino Giacovelli di Incredix Good Lab, Leo Studio Design, Mas Marmi, Mosaico Digitale, Pecore Attive, Lambo Giuseppe e Peppino Campanella, i miei compagni in questo viaggio immaginario alla scoperta dei laboratori artigianali e delle nuove tecnologie. Alessandra Eracleo l’ideatrice e la curatrice del progetto.

Il docu/film Botteghe Didattiche è stato proiettato al Cineporto di Bari. Il progetto realizzato dalla Confartigianato U.P.S.A. Bari in collaborazione con il Conart Bari – Consorzio per lo Sviluppo dell’Artigianato – e il sostegno della Camera di Commercio di Bari ha come obiettivo avvicinare le giovani generazioni a realtà “produttive e professionali”.

Coniugare tradizione e innovazione, obiettivo del progetto “Botteghe didattiche 2015”, giunto alla seconda edizione, quest’anno ha affrontato il tema: “BOTTEGHE DIDATTICHE  -Artigianato Artistico,  Moda e Design – tradizione e innovazione ”.

Il mio intervento, infatti, è stato incentrato sull’applicazione delle nuove tecnologie nell’ambito dell’artigianato tradizionale. Come progettista ho raccontato ai ragazzi le molteplici possibilità che si possono creare attraverso la conoscenza e la padronanza dei mezzi: il vecchio non esclude il nuovo e viceversa, l’uno può fornire supporto a l’altro e creare plus valore.

Un breve percorso attraverso la progettazione, l’uso di programmi CAD e il supporto fornito dalle stampanti 3D, un modo per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro che ha fornito un importante supporto alle scuole coinvolte.


“Il progetto destinato agli studenti degli istituti  tecnici e professionali,  intende avvicinare le giovani generazioni alle realtà produttive e professionali dell’Artigianato Artistico   con particolare attenzione al processo evolutivo che il settore vive attualmente. L’iniziativa, che ha visto protagonisti, nell’edizione del 2014, gli antichi mestieri e le botteghe storiche,  propone per l’edizione 2015 la prosecuzione di un percorso di orientamento professionale attraverso un coinvolgimento diretto degli studenti durante le fasi di produzione.
Nell’edizione 2015, il progetto punta l’attenzione verso realtà produttive innovative, operanti nei settori  artistici della moda e del design. Le competenze tecniche degli artigiani, la conoscenza delle materie prime, la capacità di elaborare i materiali definiti di scarto, hanno portato l’artigianato artistico ad intraprendere un percorso nuovo di sperimentazione e di design in cui anche le vecchie botteghe si sono trasformate in vere e proprie officine creative aperte ai visitatori.
L’oggetto fatto a mano diviene così opera unica e di pregio e si pone sul mercato come prodotto d’eccellenza.
Botteghe Didattiche, intende,  far conoscere la nuova identità di un settore considerato per molto tempo esclusivamente legato alla tradizione e che vive oggi grandi cambiamenti anche grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie. (dal sito conart.it)

Qui il trailer: Botteghe Didattiche 2015

THANK’S TO DESIGN IN SOUTH ITALY – TENT LONDON 22-28 SEPTEMBER

Tra i protagonisti di uno dei più importanti eventi sul design internazionale con la mostra Design in South Italy durante London Design Festival, nello spazio Tent e Super Brands.

La mostra, organizzata dall’Italian Trade Commission, ci ha visti protagonisti grazie ad una selezione di aziende e designer tra le regioni Puglia, Calabria, Campania e Sicilia a cura della stessa Agenzia e di Jimmy MacDonald, director & founder del Tent London, che ha personalmente selezionato i pezzi da esporre durante la mostra.

È stato un’onore oltre che un piacere poter condividere questi momenti con i miei colleghi di Primato Pugliese: Nico Esposito, WoodTec Di Antonio Colasanto, d-lab studio di Giuliano RicciardiMario D’AquinoBartolomeo Smaldone di De Mura, con Antonello Di Gioia, collega e amico, lo staff di Casa Matera, e conoscerne di nuovi: Angelo Cavallaro Ebanisteria,  Barbara Calvo, Corvasce, Kiasmo Srl, Lamberti Decor, Lune Design, Marzoarreda,  Puntolargo,  Telese Arredo Srl, ZE123 Srl.

Un ringraziamento particolare va ai ragazzi di Italian Trade Commission – London Office per aver diretto al meglio l’intero svolgimento dell’evento Design in South Italy e Crispino Lanza di Primato Pugliese per il suo insostituibile supporto e a tutti coloro che hanno voluto condividere con noi quest’esperienza.

See you soon!

Protagonists of one of the most important events on the international design with the exhibition Design in South Italy during the London Design Festival, in space Tent and Super Brands . The exhibition , organized by the Italian Trade Commission, has played a leading role thanks to a selection of companies and designers in the regions of Apulia , Calabria , Campania and Sicily by the same agency and Jimmy MacDonald , director & founder of Tent London , which He has personally selected the pieces to be displayed during the exhibition .

Being able to share these moments with my colleagues Primato Pugliese: Nico Esposito, Antonio Colasanto di WOODTEC, d-lab studio of Giuliano Ricciardi, Mario D’Aquino, Bartolomeo Smaldone di De Mura, with Antonello Di Gioia, colleague and friend, the staff Casa Matera, and make new ones: Angelo Cavallaro Ebanista, Barbara Calvo, Corvasce, Kiasmo Srl, Lamberti Decor, Design Lune, Marzoarreda, Puntolargo, Telese Arredo Srl, ZE123 Srl It was an honor and a pleasure.

A special thanks to the staff of the Italian Trade Commission – London Office for directing the most of the entire course of the event Design in South Italy and Crispino Lanza of Primacy Pugliese for his invaluable support and to all those who wanted to share this with us ‘experience.

See you soon!

Design in south Italy – Tent London 22-28 September

My vases Minareto, made with OliveArte in Rame and Mavi, at London Tent with the Italian Trade Agency

ICE presents Design in South Italy, a mix of designers and brands strong in craftsmanship from 4 southern Italian regions: Calabria, Campania, Puglia & Sicilia. The initiative is part of the “Piano Export Sud” project, designed to support & enable companies from these regions.

Show Guide 2015

On Homify: 10 originales bancos de madera

Insieme : Muebles de Valentina De Carolis_designer

La madera tiene la particularidad de poder combinarse y adaptarse a otros materiales perfectamente. Es muy generosa en ese aspecto .Esta línea de bancos de patas de madera con asiento tejido en diferentes texturas y materiales nos muestra la originalidad estética y la  creatividad del diseño en su máxima funcionalidad. Vemos un objeto que equilibra con el ambiente sin dejar de tener en cuenta su lado práctico y más confortable. Nadie puede negarnos que este esterillado nos remonta a los antiguos muebles de la abuela donde el mimbre se tejía en tramas únicas.

On Homify

Homify profile